content strategy
Condividi l'articolo

Ogni giorno molte aziende pubblicano articoli, podcast e video che i loro clienti semplicemente non vedranno.

Questo perché è facile produrre contenuti poco brillanti che vengono persi o ignorati e, sfortunatamente, è ciò che accade quando molte aziende investono nel content marketing.

Sebbene sia certamente una sfida, produrre contenuti straordinari per i tuoi clienti è possibile solo quando segui la guida di una content strategy (strategia di marketing dei contenuti).

La Content Strategy è un documento dove la tua organizzazione dovrebbe mappare esattamente come utilizzerai i contenuti per raggiungere i tuoi obiettivi.

Fissa gli obiettivi strategici

Creare una content strategy è un’opportunità per definire chi, cosa, quando, dove, perché e come affrontare il tuo approccio al content marketing.

content strategy

Il focus di questa strategia è assicurarsi di impostare una struttura per prendere decisioni mirate e definire obiettivi aziendali per guidare tali decisioni in ogni fase del processo.

Con i tuoi obiettivi chiaramente definiti nella tua strategia, sarà più facile stabilire le priorità, pianificare ogni campagna di contenuti in modo più ponderato e collaborare con gli altri.

Il primo e più importante passo per iniziare con una strategia di content marketing è stabilire obiettivi strategici in modo che i risultati che stai cercando di ottenere siano chiari sin dall’inizio. Un obiettivo strategico è un risultato significativo per la tua azienda, facile da capire a colpo d’occhio e semplice da misurare.

Alcuni obiettivi comuni incentrati sul content marketing sono la creazione di una leadership di pensiero, il miglioramento della fedeltà dei clienti, la generazione della domanda, l’aumento delle vendite, lo sviluppo del pubblico e l’acquisizione della consapevolezza del marchio.

Scegli il tuo pubblico

Prima di pianificare la tua prossima campagna, è essenziale identificare chi è esattamente il tuo pubblico, cosa vuole e come puoi soddisfare al meglio queste esigenze con i tuoi contenuti.

Quando investono per la prima volta nel content marketing, molte organizzazioni commettono l’errore di concentrare le proprie campagne in modo troppo ampio nel tentativo di connettersi con tutti.

La maggior parte delle aziende si rivolge a una base di clienti molto specifica. Sapere chi sono i tuoi clienti è importante perché puoi personalizzare meglio i tuoi contenuti per allinearli al loro background, interessi e preferenze.

Questo allineamento aumenta le possibilità che i post del tuo blog, i video e altri contenuti entrino in risonanza con il tuo pubblico. Creare una connessione positiva con loro e guidare l’azione.

buyer persona

Ecco perché consiglio di creare personaggi del cliente (buyer persona) per descrivere i diversi tipi di persone servite dalla tua azienda in modo che possano essere d’aiuto nell’approccio ai contenuti su base continuativa.

Trova idee per argomenti rilevanti

Scegliere gli argomenti giusti su cui concentrare i tuoi contenuti può sembrare opprimente.

Con tutte le opzioni disponibili, è difficile restringere gli argomenti a cui i tuoi clienti stanno più a cuore.

Inizia facendo riferimento ai tuoi clienti. Più specificamente pensa alle sfide che ciascuno dei tuoi clienti deve affrontare per decidere quale potrebbe essere l’argomento da affrontare nei tuoi contenuti.

Un’altra utile fonte di ispirazione per l’argomento nella tua content strategy è prestare attenzione ai feedback che ricevi dai tuoi clienti. C’è un argomento o una domanda che continuano a farti i tuoi clienti? Forse questo potrebbe essere un punto di partenza per impostare un argomento da trattare.

Utilizza tool e strumenti gratuiti come Google Trends, ne ho parlato in un articolo dedicato “Google Trends, come trovare idee per i tuoi contenuti“, per capire cosa stanno cercando gli utenti sui motori di ricerca e quali potrebbero essere i trend che ben si sposano con la tua attività e su cui realizzare un contenuto di sicuro successo.

Organizza gli argomenti in categorie

Un vincolo utile per organizzare il marketing dei contenuti è limitare gli argomenti trattati dalla tua azienda a un gruppo selezionato di categorie.

Ogni categoria rappresenta una serie di argomenti importanti per i tuoi clienti e in linea con le competenze e le offerte della tua organizzazione.

Una categoria dovrebbe essere abbastanza specifica da avere un obiettivo chiaro, ma abbastanza ampia in modo che ci siano molti argomenti che si adattano al tema che la tua azienda può affrontare.

Pubblicare costantemente contenuti utili sugli stessi temi generali può aiutare i tuoi clienti a ricordarti, poiché la ripetizione aiuta a costruire un ricordo.

Ma su quali categorie di argomenti dovresti impegnarti?

Consiglio di creare dalle tre alle cinque categorie dall’elenco di argomenti che trovi in ​​base ai tuoi buyer persona, al feedback dei clienti e alla tua ricerca su ciò che è già stato pubblicato.

Pubblicando costantemente contenuti con categorie specifiche, sarà più facile per Google navigare nell’architettura del tuo sito, scoprire contenuti simili all’interno di ciascuna categoria e, soprattutto, capire in quali aree tematiche la tua organizzazione è un’autorità leader.

Queste categorie potrebbero sembrare limitanti all’inizio, ma una volta che hai questo vincolo, sarai più concentrato che mai.

Storytelling

Lo storytelling è un metodo per condividere informazioni con il pubblico trasmettendo emozioni, esperienze e prospettive per affrontare un messaggio e un tema centrale.

Un’azienda può utilizzare lo storytelling per trasmettere informazioni preziose ai propri clienti per attirarli e coinvolgerli sugli argomenti a cui tengono.

Il content marketing è guidato principalmente dallo storytelling, poiché è un modo diverso per le aziende di connettersi con i propri clienti oltre a pubblicizzare i vantaggi dei loro prodotti e servizi.

Nell’articolo dedicato allo Storytelling puoi approfondire questo argomento.

Calendario editoriale

Dopo aver prodotto contenuti per i tuoi clienti, è il momento di concentrarti sulla distribuzione dei contenuti.

Ecco che diventa fondamentale organizzare cosa pubblicare, dove e soprattutto quando. Un calendario editoriale ti tornerà molto utile, soprattutto per condividere il lavoro con altri membri del team.

Se vuoi approfondire l’argomento su come creare un calendario editoriale, trovi un articolo dedicato.

Conclusioni

Hai bisogno di creare la tua content strategy per arricchire l’esperienza dei tuoi clienti con la tua azienda ottenendo il loro supporto a lungo termine?

Contattaci, sapremo aiutarti.

Condividi l'articolo
Category
Tags

Comments are closed

© 2021 Best Tech Solutions di Cellini Christian p.iva 15760991008   | Privacy Policy | Cookie Policy | Email: [email protected]